Caviardage tra i banchi di scuola. I genitori tornano in classe per scrivere frasi poetiche con le parole dei loro figli

Mostra del Libro 2017


Sabato 1 aprile, in occasione della tradizionale Mostra del Libro, i genitori sono tornati tra i banchi  di scuola per “cercare la poesia” tra le parole dei loro figli. Ogni bambino ha consegnato, ai propri genitori, una busta chiusa che conteneva delle parole speciali, tutte le parole di un breve testo autobiografico scritto nei giorni precedenti la festa.

Utilizzando il caviardage, una tecnica artistica di found poetry, l’arte di inventare poesie a partire da parole e testi già esistenti, mamme e papà hanno selezionato quelle che ritenevano più significative e che maggiormente gli ricordavano i propri figli per poi costruire la loro poesia. Intanto ogni bambino ha preparato un sfondo colorato dove incollare le parole scelte.

Un’esperienza emozionante per tutti, un momento di riavvicinamento e di consolidamento di un grande legame affettivo.

Precedente Padlet. Una bacheca per documentare e condividere Successivo Un'estate da Leggere_4. Consigli degli alunni